Suona bene.

Una buona acustica del locale riduce il tempo di riverbero e migliora la comprensione linguistica. Questo non è molto importante soltanto nelle aule scolastiche, nei ristoranti o nei locali di lavoro, ma anche in palazzetti dello sport e sale sportelli. I soffitti acustici LIGNATUR trasformano ogni locale in una sala da concerto. L’ultima creazione mostra che sempre più committenti impiegano soffitti acustici anche nei locali abitativi. Da un lato perché migliorano considerevolmente la qualità abitativa; dall’altro perché i soffitti sono esteticamente belli e si integrano armoniosamente nella geometria dei locali in mezzo alle altre installazioni.

Il valore nominale del tempo di riverbero

Il tempo di riverbero T(s) è l’intervallo temporale in cui il livello di pressione sonora in un locale diminuisce di 60dB al termine dell’eccitazione del campo sonoro. Il valore nominale del tempo di riverbero (TSoll) per frequenze medie può essere preso dalla figura a fianco, in funzione del tipo di utilizzo e dell’effettivo volume del locale V.

A1: Musica
A2: ingua
A3: Lezioni
A4: Lezioni compresi
A5: Sportivo

T = 0.163 ⋅ V / A
T (s) = tempo di riverbero
V (m3) = volume totale del locale
A (m2) = superficie fonoassorbente equivalente

La superficie fonoassorbente equivalente A (m2) corrisponde alla somma delle superfici parziali. Si (m2) moltiplicata con i gradi di assorbimento acustico noti ai (-) più l’assorbimento acustico degli oggetti ovvero delle persone all’interno del locale.

Verteilung von Schallabsorptionsflächen

Gli elementi LIGNATUR con perforazioni o fessure e pannelli per l’assorbimento acustico possono essere impiegati come elementi acustici. I gradi di assorbimento acustico, misurati secondo DIN EN ISO 354, ottenibili con gli elementi acustici LIGNATUR sono elencati nei diagrammi seguenti.Le superfici fonoassorbenti devono essere ripartite uniformemente sulla superficie del locale. Sono adeguate le disposizioni indicate nelle figure a fianco.Siamo lieti di verificare il raggiungimento della qualità acustica richiesta secondo DIN 18041 per i locali che avete progettato con l’utilizzo dei nostri elementi acustici LIGNATUR.

Esempi audio di riverbero

Il riverbero è l’eco percepibile di un rumore già udito.

L’esempio del lancio di una palla da basket in una palestra tripla con solaio in calcestruzzo mostra il disturbo provocato da un riverbero di 12 secondi, che devono essere ridotti a 2.

Ascoltate negli altri esempi l’effettivo potenziale di assorbimento dei suoni dei solai acustici Lignatur. Utilizzate altoparlanti di qualità o cuffie.

Esempio audio di palestra – Lancio di palla da basket

Sentirete la differenza con gli esempi in una palestra tripla senza e con solaio acustico.

Esempio audio di palestra senza solaio acustico

Riverbero di 12 secondi

Esempio con solaio acustico

Riverbero di 2 secondi

Esempio audio di aula scolastica – Insegnante

Ascoltate la differenza con gli esempi in un’aula scolastica senza e con solaio acustico.

Esempio senza solaio acustico

Tempo di riverbero di 1,86 secondi

Esempio con solaio acustico

Tempo di riverbero di 0,57 secondi

Acustica architettonica dinamica

Unire l’utile al bello oppure armonizzare l’acustica del locale e l’architettura dal punto di vista ottico. Questo è stato l’obiettivo principale che ha contraddistinto lo sviluppo del modello dinamico e non ripetitivo. Ispirato dalle idee architettoniche, con il coaching di «meierei Innenarchitektur» di Monaco è nato un design vivace che conferisce a ogni spazio una dinamica completamente nuova. L’intensità della perforazione si può definire mediante un parametro a piacere.

Blog BAU Monaco di Baviera: L’incontro tra l’architetto d’interni Dorothee Meier e il realizzatore di strutture in legno Ralph Schläpfer ha fornito la base perfetta per soluzioni nuove e individuali nel settore delle costruzioni in legno. Soluzioni non solo adatte a soddisfare le esigenze in ambito acustico, ambientale ed estetico, ma anche convenienti da attuare. Dal minuto 1’55’’ Ralph Schläpfer racconta la nascita del design dinamico, ispirato da idee architettoniche creative e supportato dalla «architettura d’interni meieriana».

Acustica tipo 1

Misura fessura: 20/250 mm
Griglia: 81/400 mm

αw = 0.55
Classe elemento fonoassorbente: D

Acustica tipo 2

Diametro foro: 30 mm
Griglia: 81/75 mm

αw = 0.50
Classe elemento fonoassorbente: D

Acustica tipo 3

Diametro foro: 20 mm
Griglia: 40/40 mm

αw = 0.90, con lamella supplementare αw = 0.85
Classe elemento fonoassorbent A, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbent B

Acustica tipo 3.1

Diametro foro: 20 mm
Griglia: 40/40 mm

αw = 0.75, con lamella supplementareαw = 0.60
Classe elemento fonoassorbenteC, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbenteC

Acustica tipo 5

Diametro foro: 15 mm
Griglia: 40/40 mm

αw = 0.65
Classe elemento fonoassorbente: C

Acustica tipo 5.1

Diametro foro: 15 mm
Griglia: 40/40 mm

αw = 0.50
Classe elemento fonoassorbente: D

Acustica tipo 6

Diametro foro: 9 mm
Griglia: 20/20 mm

αw = 0.80
Classe elemento fonoassorbente: B

Acustica tipo 6.1

Diametro foro: 9 mm
Griglia: 20/20 mm

αw = 0.60
Classe elemento fonoassorbente: C

Acustica tipo 8

Misura fessura: 9/380 mm
Griglia: 48/600 mm

αw = 0.50, con lamella supplementare αw = 0.50
Classe elemento fonoassorbente D, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbent D

Acustica tipo 8.1

Misura fessura: 9/380 mm
Griglia: 48/600 mm

αw = 0.45, con lamella supplementare αw = 0.40 
Classe elemento fonoassorbente D, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbente D

Acustica tipo 9

Misura fessura: 5.5/380 mm
Griglia24/600 mm

αw = 0.50, con lamella supplementare αw = 0.55 
Classe elemento fonoassorbente D, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbente D

Acustica tipo 9.1

Misura fessura: 5.5/380 mm
Griglia: 24/600 mm

αw = 0.50, con lamella supplementare αw = 0.50 
Classe elemento fonoassorbente D, con lamella supplementare classe elemento fonoassorbente D